Questo sito utilizza dei cookie che ci aiutano ad erogare al meglio i nostri servizi. Continuando la navigazione l’utente accetta le nostre modalità d’uso dei cookie stessi.

COSTO ZERO!

REGALATI A COSTO ZERO LE NUOVE FINESTRE BERTAMINI

Le finestre disperdono calore per perdita di aria e per trasmissione termica.

Tali perdite mediamente sono le responsabili del 30% del consumo di combustibile per il riscaldamento di un edificio.

Sostituendo le vecchie finestre con la nostra finestra Klima92 si riducono dell’80% le dispersioni di calore.

Questo risparmio unito agli incentivi statali in vigore fanno si che il costo della nuova finestra venga azzerato in soli 5/6 anni.

Inoltre le nostre finestre faranno risparmiare circa 1500 kg. di anidride carbonica all’anno.

"RISPETTO PER L'AMBIENTE ED ECOSOSTENIBILITà"

La Bertamini Serramenti da sempre è attenta alle politiche per il rispetto ambientale e all'ecosostenibilItà. Per la costruzione dei propri serramenti utilizza solo legno lamellare marchiato PEFC, cioè proveniente da foreste controllate e a taglio programmato, evitando così la deforestazione; inoltre per il proprio ciclo produttivo, con la costruzione del nuovo insediamento industriale di 2000. mq., si è resa energeticamente autosufficiente producendo l'energia elettrica necessaria attraverso l'installazione di pannelli fotovoltaici, mentre per il riscaldamento, grazie all'alta coibentazione dei propri edifici ed all'installazione di un sistema di filtrazione e recupero dell'aria, riesce con il solo utilizzo dei materiali di scarto a non consumare nessuna fonte proveniente da materiali esauribili. Scegliere una finestra prodotta dalla Bertamini Serramenti significa contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2

 

VERIFICA QUI QUANTO TI COSTA MANTENERE LA FINESTRA CON 25 ANNI DI ETA’

 

Perdite di aria comunemente definite: spifferi.

 

La diversa temperatura dell’aria provoca un aumento/diminuzione del volume della stessa e conseguentemente una differenza di pressione. Nell’arco della giornata, con il variare della temperatura esterna, cambierà quindi anche la pressione dell’aria, inoltre per effetto del riscaldamento dei locali la pressione dell’aria interna ed esterna non saranno mai identiche. Avremo quindi, un insieme di pressioni positive e negative che porteranno l’aria fredda a penetrare nella parte inferiore ed aria interna riscaldata che uscirà dalla parte superiore dei locali. Tali perdite si riflettono negativamente sui costi energetici per il riscaldamento.

Ma in quale quantità entra l’aria?

La norma Uni En 12207 determina le perdite d’aria dei serramenti. Da tale norma possiamo rilevare che la differenza di portata d’aria ad una pressione media di 30 Pa tra un ottimo serramento ad un serramento meno performante sia di 15 [m³/hm²]. La medesima differenza si può ragionevolmente applicare anche tra un serramento costruito 25 anni fa ed uno di moderna produzione.

Quanto costa?

Il fabbisogno energetico per riscaldare l’aria dispersa dalle finestre viene calcolato con l’equazione: C=Cp·δ·Q·GG·h

Dove:

Cp=calore specifico dell’aria=0,241kcal

δ=densita dell’aria=1,225 kg/m³

Q=portata d’aria=15 m³/hm²

GG=Gradi giorno di riscaldamento del comune di Trento=3001

La norma UNI EN ISO 15927-6:2008 è la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 15927-6 (edizione settembre 2007). La norma specifica la definizione, il metodo di calcolo e il metodo di presentazione dei dati relativi alle differenze di temperatura cumulate (gradi giorno), utilizzate per stimare l'energia utilizzata per il riscaldamento degli edifici. Tali dati sono generalmente espressi in gradi ora o gradi giorno e sono spesso indicati semplicemente come "gradi ora di riscaldamento" o "gradi giorno di riscaldamento".

h=ore

Pertanto C=0,241·1,225·15·3001·24=318949 kcal/m² = totale chilocalorie consumate in un anno

La resa calorica del metano è 8500 kcal/m³ - costo medio del metano al m³ = € 0,88

Calcolo del costo=318949/8500· € 0,88=€ 33,00 per ogni metro quadrato di infisso.

 

Perdite per trasmissione termica

 

Secondo i dati forniti da Enea un metro quadrato di serramento da 60 mm in legno abete/larice/Douglas con vetro camera doppio ha un Uw quindi trasmette 2,75 W/m².°K

Il nostro serramento "KLIMA92" in abete con vetro triplo è stato testato e successivamente certificato per una trasmittanza termica pari a Uw 0,8 W/m².°K

Pertanto un m² di serramento di 25 anni disperde 2,75-0,8=1,95 W/m².°K in più rispetto al nuovo.

Il costo di dispersione si calcola in base all’equazione:

C=Uw·GG·h

Pertanto C=1,95·3001·24=140447 kcal/m²= totale chilocalorie consumate in un anno

Calcolo del costo=140447/8500·€ 0,88= € 14.54 per ogni metro quadrato di infisso.

€ 47,54 è la somma dei due costi di perdita di un m² di finestra.

Un metro quadrato di finestra isolante per gli incentivi statali di fatto oggi costa € 260,00 ca. pertanto in poco più di 5 anni il costo viene azzerato. Nei successivi 20 anni le nuove finestre continueranno a farvi risparmiare considerevoli importi di denaro oltre a contribuire a preservare un ambiente più sano per voi e i vostri figli.

 

I calcoli sono stati effettuati considerando dei valori medi utilizzando i parametri: appartamento/resa riscaldamento/valori climatici di tipo medio e confrontati con i dati forniti secondo le norme per la certificazione energetica degli edifici della Provincia Autonoma di Trento dando analoghi risultati. Si declina qualsiasi responsabilità per eventuali risultati difformi.

 

“consigli utili per una ventilazione corretta”

Come abbiamo visto sopra il riscaldamento/raffrescamento dell’aria ha un costo energetico piuttosto elevato. Una buona ventilazione invernale è necessaria oltre che per ricambiare l’aria viziata per evitare la formazione di muffe e condense. Si consiglia di cambiare l’aria nelle ore più calde e spalancando completamente la finestra di ogni stanza per circa 4/7 minuti oppure aprendola in posizione di ribalta per circa 20/50 minuti in funzione della presenza di corrente d’aria o meno.

La ventilazione estiva è consigliabile farla nelle ore notturne ed oscurare i vetri durante le ore diurne.

Si raccomanda di non superare i minuti indicati per contenere così il consumo energetico e la formazione dei gas effetto serra.

Bertamini Serramenti snc © 2012 - Tutti i diritti riservati. - P.IVA 01585330226  | Privacy | Note Legali | Powered by media mobile logo website